IMPOSTA DI SOGGIORNO - Agenzia Arcatours

di Silvio Faggion & C. s.a.s
E-mail: info@arcatours.com
Tel: +39 0421210005
+39 3661454382
Agenzia
ARCATOURS
Vai ai contenuti

IMPOSTA DI SOGGIORNO

Informazioni generali

IMPOSTA DI SOGGIORNO
22 February 2013

Con delibera n. 39 datata 22 febbraio 2013, la Giunta comunale ha approvato le tariffe dell’Imposta di Soggiorno per l’anno 2013.
Dopo molti incontri tra la trascorsa Amministrazione comunale guidata da Marco Sarto e le Associazioni di categoria; e dopo gli ultimi otto incontri, tre dei quali all’interno della costituita Consulta del Turismo, con l’attuale Giunta guidata dal Sindaco Luciano Striuli, oggi sono state definite le tariffe, secondo quanto stabilito nel vigente Regolamento Comunale, approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 88 del 23/11/2012, e riferite a persona, salvo le esenzioni previste e descritte nella delibera, nelle seguenti misure:

EXTRALBERGHIERO
Unità abitative ammobiliate ad uso turistico – residence - TARIFFA FORFETTARIA: Euro 3,5 fino a 14 gg.; Euro 7,00 da 15 gg. a 30 gg.
Altre Strutture (Casa per ferie, affittacamere, B&B, etc.): Euro 0,30 a presenza

Nel caso di soggiorni superiori a trenta giorni, se disciplinati da regolare contratto, l'imposta di soggiorno si assolve in via anticipata e forfettaria alla stipula del contratto: TARIFFA FORFETTARIA: Euro 15,00.

Le tariffe si applicheranno durante tutto l’arco dell’anno ed entreranno in vigore dal 1 maggio 2013. Seguiranno ulteriori incontri con le Associazioni e la Consulta utili a definire le modalità di impiego delle cifre riscosse che andranno a supporto della promozione e di manifestazioni ed eventi; oltre a finanziare interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali, come definito dal D.L. n. 23 del 2011.

L'Amministrazione Comunale ha deciso di introdurre un Contributo di Soggiorno con lo scopo di mantenere gli elevati standard qualitativi dei servizi pubblici locali di cui ne beneficia anche il turismo. Con il Contributo verrà inoltre garantito un ricco programma di intrattenimento per gli ospiti ed una promozione attiva della Città.
Il gettito derivante dal Contributo di Soggiorno ha un vincolo di scopo e quindi, come previsto dalla norma di legge, è destinato a finanziare interventi in materia di turismo.
Nel Regolamento istitutivo, l'Amministrazione Comunale ha previsto che l'utilizzo del gettito sia oggetto di apposita relazione da presentare al Consiglio Comunale, sia in fase preventiva che consuntiva, nella quale vengono descritti gli interventi finanziati, previo il passaggio attraverso la Consulta sul Turismo, organismo voluto dallo stesso Consiglio Comunale (delibera nr. 240 del 06.12.2012), in un'ottica di partecipazione e trasparenza e dove sono rappresentati tutti gli operatori economici del settore.
Attualmente l'Amministrazione Comunale è in fase di redazione di Bilancio di Previsione per l'anno 2013 dovuti all'attesa di appositi provvedimenti del Governo Italiano che consenta di avere delle voci certe in entrata e uscita. Per tale motivo, allo stato attuale, può essere fornita una semplice indicazione di massima sulla destinazione di gettito dell'imposta che viene così riassunta:
- Servizi Pubblici Locali (Es: Trasporto estivo, servizio di salvataggio spiaggia, potenziamento servizi di pubblica sicurezza estivi, guardia medica estiva, manutenzione verde e strade, etc.);
- Realizzazione manifestazioni sportive, culturali di interesse turistico.
- Promozione turistica della Città in sinergia con il Consorzio locale.
Che cos'è il Contributo di Soggiorno
L'art. 4 del D.Lgs. 23/2011 introduce la possibilità per i Comuni di istituire un Contributo di Soggiorno a carico di coloro che alloggiano nelle strutture ricettive situate sul proprio territorio. Il Contributo è calcolato per persona e pernottamento. È stato introdotto con Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 88 del 29.11.2012, ed ha decorrenza dall'1 maggio 2012

Chi lo riscuote
Il Contributo di Soggiorno è riscosso dai gestori delle strutture ricettive.

Chi deve pagarlo
Il Contributo di Soggiorno è dovuto dalle persone fisiche non residenti nel Comune di Caorle che pernottano nelle strutture ricettive presenti sul territorio.
Quanto costa
Viene calcolato per persona, secondo le tariffe approvate dalla Giunta Comunale, con deliberazione nr. 39 del 22.02.2013.

Esenzioni
Ai sensi dell'art. 4 del Regolamento sul Contributo di Soggiorno del Comune di Caorle, sono esentati dal pagamento:
a) Minori fino al dodicesimo anno di età compiuto;
b) Gli appartenenti alle forze di polizia (statali e locali) e al corpo nazionale dei vigili del fuoco che soggiornino nelle strutture ricettive per esigenze di servizio;
c) I lavoratori impiegati in qualsiasi forma presso le strutture ricettive o presso imprese con sede a Caorle;
d) Studenti che soggiornino per periodi di studio o formazione professionale come attestato dalle rispettive università, scuole o enti di formazione.
Come si paga
L'ospite pagherà il Contributo di Soggiorno direttamente al Gestore della struttura ricettiva presso cui soggiorna. Lo stesso gestore dovrà rilasciare relativa quietanza.
Versamento dell'imposta all'Ente Locale



Informazioni
Per informazioni sul contributo di soggiorno si prega di rivolgersi a:
Comune di Caorle, Via Roma 26 - CAORLE
Tel: 0421 219264 (Ufficio dello Sport) oppure
0421 219254 (Ufficio del Turismo) Fax: 0421 219302

Email:sport@comune.caorle.ve.it oppure turismo@comune.caorle.ve.it

Orario di apertura degli uffici:
Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 9.30 alle 12.30
Martedì e Giovedì dalle 16.00 alle 17.00

Responsabile Settore: Guglielmo Bello
Responsabile Ufficio: Mattia Munerotto e Domizio Silotto
Assessore di Riferimento: Francesco Giuseppe Gusso


           
Agenzia Arcatours
di Faggion Silvio & C. s.a.s
Viale Luigi dal Moro 21, 30021 Caorle (VE)
Telefono: +39 0421210005
info@arcatours.com
Codice Fiscale e Partita IVA: 01967760271  Iscritta Tribunale di Venezia n.22882 - R. D. 188168
Torna ai contenuti